Rinaldo Campana

Nato a Rovato  (Bs) nel 1960, vive e lavora a Passirano (BS).  Nei primi anni novanta fa le sue prime esperienze pittoriche  seguendo corsi di disegno con il docente  Giuseppe Rumi, a Palazzolo s/O (BS).

Come  scultore si forma  da autodidatta lavorando sia per restauratori e antiquari che  per committenti privati.

Ha donato al comune di Rovato la scultura lignea raffigurante lo stemma del paese, il leone alato, attualmente esposto nel Municipio di Rovato.

Nel 1998 vince il I° premio nel concorso indetto dall’Ordine delle suore operaie  della Santa Casa di Nazareth di Botticino Sera, con la scultura intitolata “Ha lavorato con mani di uomo” .

Negli ultimi anni riprende il contatto con il proprio estro; ricerca un’arte più personale sino a trovare una sorta di linguaggio viscerale scolpito che gli permette una comunicazione diretta con l’osservatore.

Nel maggio 2009 partecipa al I° concorso di pittura solidale “Los Quinchos” inserendosi tra i  primi 10 classificati.

Nel dicembre 2009 ha  presentato, presso la sala civica di Passirano,  la personale intitolata “VIA DI FUGA, 3D” .

È membro attivo dell’associazione “Arteviva” ,  che ha sede a Passirano,  Bs


LE OPERE